Armonia

Odo nell’aria violini d’autunno
e sono certa il vento parli chiaro
quando nel sonno la luna si tace
e piove l’alta musica turchina.

Odo nel sogno l’arpeggio di nebbia
cantare dolci poesie verso il cielo
mentre l’amore giacendo nel fiume
somiglia a corda rotta senza versi.

Odo la vita bruciare nel mondo
e pare quasi triste la mia notte
dove le stelle muoiono con noi
e neanche un dio è in grado d’impedirlo.

Odo la terra pulsare di noi
e lapidi grondare di tempesta
quando una foglia ci fa ricordare
l’accozzaglia di sterpi in cui inciampiamo.