Poesie

Fiaba

L’addio alla luna tace e si dispera
la solitudine rimasta e vola
in ritardo sulla magia leggera
la luce d’una cantante usignola

anticipando la rondine e l’era
in cui le gocce rigano l’aiuola
nel cuore a lato della primavera
scoprendo di non vibrare più sola.

Un cane latra vicino al suo mare
sicuro che per quanti i giorni nuovi
non passi da lui l’ora di volare

e per quanto desiderio lui covi
ogni luna continuerà a bruciare
in sogni da cui l’uscita non trovi

e nei ceppi e nei rovi
si consuma poi la sua fiaba soave
al passaggio un po’ smorto d’una nave.

16 pensieri su “Fiaba”

  1. sherazade dice:

    Si vola alto e leggeri. Caldeggio i Pink Floyd.

    Shera 💙

      1. sherazade dice:

        susu…sei troppo generosa!
        sherabbraccicarimentrefuoripiove

      2. Irene Rapelli dice:

        Un abbraccio, ricambiato.

  2. almerighi dice:

    tu, in scrittura, rendi la stessa, musica da sogno dei primi Pink Floyd

    1. Irene Rapelli dice:

      Prego, Nadia. Questa è una delle più “oniriche” che abbia mai scritto. Credo sia buona, perché scritta di getto. Roba da psicoanalisti, o quasi: la narrazione d’un sogno, in fiaba. Passo da te, fra un po’.
      :-*

      1. sibillla5 NADIA ALBERICI dice:

        Ma io non ho scritto nulla oggi… Sono in fase di travaglio…. Raramente mi riescono di getto.

      2. Irene Rapelli dice:

        Spesso, neanche a me riescono di getto, casi a parte… e, comunque, a me piace rileggere e rovistare fra le poesie altrui: tra le tue, di molte mi manca la prima lettura, in ogni caso.

      3. sibillla5 NADIA ALBERICI dice:

        Ohh si dimenticavo.. Stamattina si ho pubblicato…. Una cosa chilometrica… Poco sonora

      4. Irene Rapelli dice:

        M’è piaciuta la tua di stamattina, realmente, anche se ho dovuto rileggere per arrivare a metabolizzare e intendere, pure se a modo mio, il concetto di “faglia sociale”.

      5. sibillla5 NADIA ALBERICI dice:

        Creo i miei spazi …vita sociale poca e con poche persone…uscire dal lavoro può creare un a certa separazione

      6. Irene Rapelli dice:

        Intuisco… separazione.

Rispondi