Poesie

Figlia della notte

Sto volando! Non sembra quasi vero
abbia ali rumorose più di stelle
con le palpebre chiuse. E da quelle
farfalle musicate nel pensiero

m’esilio poi nel paradiso nero
in cui m’avvolgo senza l’altra pelle
lasciata a terra. Ed ebbra ribelle
già ballo nuda sul mondo straniero.

Ali selvagge scacciano la morte
ogni volta che il sangue nelle vene
m’illumina lo spettro con l’eterno

fuoco promesso giuntomi alle porte
per risvegliarmi senza le catene
la pulsazione in arresto allo sterno.

16 pensieri su “Figlia della notte”

  1. Transit dice:

    abbia ali rumorose più di stelle

    Ecco dispiegarsi la grazia e la bellezza delle ali per disincagliarsi e mandare all’aria la fissità delle stelle.

    1. Irene Rapelli dice:

      Vorrei tanto non usare più le stelle in ogni povera, e nuova, poesia da me scritta (o quasi). Per non parlare della difficoltà nel rimare obbligatoriamente in -elle, avendo voluto, in questo caso, creare un sonetto alla maniera “tradizionale”. Ci scherzo sopra.

      La fissità apparente delle stelle… un cimitero, non solo in senso figurato, e una maledizione per chi, come me, resti incantato a sognarle. Rumorose, se toccate da vicino (cosa impossibile, ma le immagino così): con le palpebre chiuse, inoltre (anche le mie lo sono, mentre creo farfalle col pensiero proprio per scacciarle).

      Sì, ho decisamente bisogno di “disincagliarmi”.

      Un sorriso.

      1. Transit dice:

        Non vorresti citare più le stelle, penso sia peggio tacitarle, infatti ti fanno sciogliere la lingua e perciò disincagliarti. Mi unisco al sorriso.

      2. Irene Rapelli dice:

        Giusta osservazione. :-*

      3. Transit dice:

        Asterisco come stella.

      4. Transit dice:

        C’è poco da fare (ah ah ah): vuoi o non vuoi, sei una stella.

  2. silviadeangelis40d dice:

    Una lirica intensa e raffinata, apprezzata per il significato che intende trasmettere
    Un sorriso,silvia

  3. almerighi dice:

    le ali della poesia permettono qualsiasi volo e qualsiasi itinerario

      1. Gentilino Cipriano dice:

        Buon volo ! Che sia dolce e serenamente gioioso !

      2. Irene Rapelli dice:

        Grazie, ti auguro la stessa cosa. A presto.

Rispondi