Come un catetere
appeso alla vescica
colgo fluido scartato
nella passività

e quando scoppio
irradio la bruttezza
traendo il pus
dorato nella notte

accumulando
ogni umana tossina
il corpo abbia abortito

impiccandomici
in embolia verbale.

Sono sul comodino
i fiori gialli.